Crea sito

Dorayaki

Alcuni giorni fa non conoscevo neppure l’esistenza di questi dolcetti, poi mi è arrivata una mail per la promozione digital del film giapponese “Le ricette della Signora Toku” di Naomi Kawase, distribuito da CINEMA di Valerio De Paolis, in uscita il 10 dicembre in Italia.
Si’, proprio oggi… mi chiedono se voglio partecipare a questa promozione, preparando questi dolcetti, ed io curiosissima di capire come fossero accetto.
Nella scatola che mi è arrivata c’erano gli ingredienti per prepararli, peccato che il pacchetto dello zucchero fosse esploso… il resto l’ha fatto lo spedizioniere… insomma zucchero ovunque per riuscire ad aprire il pacco.
scatola dorayaki

Ed eccovi la ricetta per circa una decina di dorayaki, molto semplice.

dorayaki pronti
Per le frittelle:
3 uova
1 tazza di farina
2/3 di una tazza di zucchero
3 cucchiai d’acqua
1/2 cucchiaino di lievito
olio per ungere la padella

Sbattere le uova, aggiungere la farina fino ad ottenere un composto liscio, aggiungere lo zucchero ed il lievito sciolto nell’acqua.
Ungere leggermente una padella e dopo averla scaldata bene, versare due cucchiai di composto cercando di ottenere delle frittella dal diametro di circa 10 cm, cuocendo diventeranno alte circa 1/2 cm. Impiegheranno circa 1 minuto a cuocere, quando vedrete comparire delle bollicine rigiratele e cuocetele anche dall’altra parte.
Allargarle su un piatto con della carta assorbente e farle raffreddare.

Per la crema:
1 tazza di azuki (fagioli rossi giapponesi)
8 tazze d’acqua
1/3 di tazza di zucchero

In una pentola alta mette i fagioli e 4 tazze d’acqua, far bollire e poi eliminare l’acqua.
Rimettere a cuocere i fagioli con altre 4 tazze d’acqua e lasciare bollire a fuoco lento per circa 1 ora sino a quando i fagioli non si sfalderanno. Aggiungere lo zucchero sino ad ottenere una crema densa simil confettura.

Quando sia la crema sia le frittelle saranno fredde comporre i dorayaki, spalmando l’an (la crema di fagioli) su una frittella e unendone sopra un’altra.

Il film celebra la cucina giapponese, parte integrante della cultura del Sol Levante.

Il film racconta la storia di Sentaro che gestisce una piccola panetteria che vende dorayaki – paste ripiene di una salsa dolce ricavata da fagioli rossi (“an”). Quando Toku, un’anziana signora, si offre di aiutarlo in cucina Sentaro accetta con riluttanza. Ma ben presto Toku dimostra di avere due mani magiche quando si tratta di preparare gli “an”. Grazie alla sua ricetta segreta, nel giro di poco tempo la piccola attività inizia a prosperare… E con il passare del tempo, Sentaro e Toku aprono i loro cuori e rivelano antiche ferite.

Se volete saperne di piu’ andate a vedere… Le Ricette della Signora Toku

Tags:

Seguimi anche via feed oppure su facebook

clicca il pulsante qui sotto, è gratis

One Response to “Dorayaki”

  1. 11 dicembre 2015 at 00 #

    Conosco la marmellata di fagioli azuki inviatami da un amica giapponese doc ma l’avevo perduta però questa è semplice mi ricordavo fosse più complessa meglio cosi.
    Buona giornata.