La mia rustichella per Swiss Cheese Parade

La mia ruschella per il contest Swiss Cheese Parade di Peperoni e Patate e dei Formaggi Svizzeri

swisscheeseParade

Era tanto che non partecipavo a contest, ma quando ho visto questo su facebook non ho resistito e mi sono iscritta, adoro i formaggi, sono veramente pochi quelli che non mi piacciono ( ho fatto anche un corso Onaf per gustarmeli nelle condizioni ottimali e per cercare di acquistare quelli meglio stagionati ). Ecco dopo l’iscrizione arriva il bello… preparare una ricetta! Anzi da una a tre, le idee ci sono, il tempo invece è sempre meno, ma almeno oggi 5 novembre riesco a pubblicare la prima (considerate che il termine massimo è il 13 novembre ed ho avuto piu’ di un mese di tempo, no comment sono sempre piu’ ritrdataria e pensare che una volta ero precisina precisina, ma tant’è, sarà dovuto all’età e alla pigrizia che avanza)

Comunque bando alle ciance la prima idea che mi è venuta per il cibo da strada (tema per questo contest) è stata la rustichella dell’autogrill, quel bel mattone verde, che ti pare tanto salutare perchè all’interno c’è della verdura e che ti riempie lo stomaco per tutta la giornata… quello che io mangio le poche volte che ho fretta in autostrada, perchè detto tra noi io preferisco sedermi con tutta calma, ordinare, farmi servire e mangiare in buona compagnia, ma si sa… non sempre si puo’.

Ecco dall’idea al come realizzare una simil rustichella ci passa un abisso, io difficilmente preparo lievitati, non sopporto aspettare la lievitazione lenta e salutare ma mi sono ricordata di una ricetta che avevo preso in un forum, riportata da Gamati (questo era il Nickname), l’avevo già preparata e mi era piaciuta e soprattutto mi era riuscita, semplice semplice da preparare alla portata di tutti.

Cosi’ ho deciso di riprepararla ma con gli ingredienti del ripieno nuovi (la prima volta erano stati il classico prosciutto e formaggio) pronti? ecco la ricetta per una teglia da forno (circa 40×30, teglia antiaderente che io uso normalmente per le lasagne).

Ingredienti per l’esterno della rustichella (una via di mezzo tra torta rustica, pane, focaccia)

500 g di farina 00
100 g di olio di semi di mais
3 uova
250 g di latte
1 bustina di lievito
3 cucchiaini di sale
acqua q.b.

Per il ripieno:
1 porro
600 g di spinaci
2 etti di prosciutto cotto già tagliato a fette sottili
Sbrinz grattugiato, una manciata abbondante
3 etti circa di Gruyère tagliato a fettine
olio e burro q.b.
sale e pepe q.b.

Mettere tutti gli ingredienti per il “pane” insieme nel robot e mettete in funzione per circa 3 minuti, il composto dovrà risultare morbido quasi liquido, se sembrerà troppo duro aggiungere dell’acqua (al massimo nella stessa quantità del latte), se non avete il robot fate la classica fontana con la farina ma in una ciotola ed aggiungete le uova e tutti gli altri ingredienti e mescolate abbastanza energeticamente.
Coprire la ciotola con la pellicola e lasciar lievitare per circa un’ora in un luogo caldo.

Nel frattempo far stufare il porro con un pochino d’olio e burro ed in seguito unire gli spinaci, aggiustare di sale e pepe e portare a cottura, spegnere il fuoco ed unire lo Sbrinz grattugiato per insaporire maggiormente.

Preparare il forno caldo a 170/180 gradi, oliare la teglia (se preferite usate carta da forno), versare metà impasto e farcire con metà delle fettine di Gruyère, mettere sopra gli spinaci, poi il prosciutto e l’altra metà del Gruyère. Coprire tutto con il restante composto e infornare per circa 40/45 minuti.

Mangiare ancora tiepida, con queste dosi si sfamano i passeggeri di un’auto… :)

rustichella

Grazie a Teresa ed ai Formaggi Svizzeri!
logo_scp_web

Tags: , , , ,

Seguimi anche via feed, via twitter oppure su facebook

clicca il pulsante qui sotto, è gratis

3 Responses to “La mia rustichella per Swiss Cheese Parade”

  1. 5 novembre 2013 at 00 #

    Sono appena rientrata da una trasfera di lavoro allungata grazie a Trenitalia… Non so cosa darei per trovare una di queste favolose rustichelle sulla mia tavola vuota!

  2. 6 novembre 2013 at 00 #

    Buone,che idea!

Leave a Reply

Powered by AlterVista