Crea sito

Mousse di robiola di Roccaverano alle nocciole su salame cotto d’la Granda

La Mousse di robiola di Roccaverano alle nocciole su salame cotto d’la Granda è la ricetta che io ed Alessandra abbiamo presentato al Salone del Gusto per l’evento fuori stand piemonte di Gente del Fud.


Quando ci hanno detto che non avremmo potuto cucinare ma solo assemblare e che non avevamo nulla a disposizione siamo andate un po’ nel panico e tutto quello che avevamo previsto è stato resettato nella nostra mente.
Poi l’idea di Alessandra ha preso forma, io avevo solo provato l’abbinamento ricotta e nutella, ma abbiamo sperimentato mangiato e deciso che questa era la ricetta perfetta per preparare in mezz’ora 50 porzioni.
Quindi come vedete anche questa volta non rimarrete delusi, ecco un’altra ricetta semplice, veloce e gustosa ed in questo caso il piemonte e le sue eccellenze la fanno da padrona… 🙂
Abbiamo scelto produttori presenti al Salone del Gusto e mi sembra giusto citarli perchè ci hanno presentato i loro prodotti ce li hanno fatti provare e noi siamo rimaste colpite piu’ che positivamente dal loro gusto e qualità.

La dose minima per circa 15 assaggi:
1/2 Robiola di Roccaverano DOP e 100% capra
1 cucchiaio e mezzo di pasta di nocciole (noi abbiamo usato quella di Pariani a media tostatura, fantastica!!!)
15 fette di salame cotto d’la Granda (Salumeria Dho)
15 nocciole Piemonte Igp tostate ( noi abbiamo sempre usato quelle di Pariani srl)

La ricetta è semplicissima, mettere nel mixer la Robiola di Roccaverano con la pasta di nocciole e farne una mousse (noi l’abbiamo impastato con una forchetta la Robiola e la pasta di nocciole cercando di rendere il composto piu’ omogeneo e morbido possibile…). Riempire con la mousse una sac a poche, prepare le fette di salame cotto già nei piatti, mettere sopra una buon adose di mousse e finire con una nocciola tostata o se preferite con della granella di nocciole. Qui sotto una presentazione un po’ diversa ma sicuramente meno veloce… 🙂 si devono solo tagliare ed avvolgere le fette di salame.

Sarebbe ideale accompagnare con dei grissini rubatà o con i classici torinesi stirati a mano.


Non ho fatto neppure una fotina al Salone del Gusto e quindi devo ringraziare Gente del Fud per avermi concesso di usare le loro ed anche Gastronomia Mediterranea e Arteteca’s Kitchen. grazie di cuore.
Un bacione ed al prossimo racconto del giovedi’ al Salone del Gusto

Tags: , , ,

5 Responses to “Mousse di robiola di Roccaverano alle nocciole su salame cotto d’la Granda”

  1. 8 novembre 2012 at 00 #

    ma che gola questa mousse Ale!! 🙂 peccato non averla assaggiata al salone!
    baciotti

  2. 8 novembre 2012 at 00 #

    Bravissima Ale, hai spiegato perfettamente il nostro busillibus quando abbiamo scoperto di dover cucinare ‘a mani nude’ 😀 E’ stata una bella esperienza, vero? Io lo rifarei domani. La tua ‘socia’ dell’AA Team, Alessandra

  3. 8 novembre 2012 at 00 #

    AA Team, siete state uniche, anche per aver rotto il ghizzio il primo giorno, peccato solo non aver potuto assaggiare … ma se si farà l’incontro a casa Deg Carr esigerò il mio bocconcino! 🙂

  4. 21 novembre 2012 at 00 #

    Ciao Ale! È stato entusiasmante condividere l’esperienza di Gente del Fud al Salone del Gusto! Complimenti per il tuo blog e da oggi ti seguo anch’io… 😉 Se vuoi passare a trovarmi e seguirmi anche tu questo è il link del mio blog: http://gustorie.blogspot.it/ A presto! Daniela