Crea sito

Riso con radicchio e nocciole

Riso con radicchio e nocciole, toma e pepe verde ma al salto!!!

Ingredienti ( per 4 persone )
•Riso originario 500g
•Toma ( circa 200g )
•1 cipolla
•Burro q.b.
•1 arancia
•1 bicchiere di vino rosso fermo
•2 teste di radicchio
•Parmigiano reggiano q.b.
•1 cucchiaio di farina
•Latte q.b.
•Pepe verde o rosa q.b.
•Nocciole (circa 200g)

Ingredienti per il brodo:
•Acqua
•2 carote
•Sedano
•1 cipolla
•1 spicchio d’aglio

Preparare il brodo vegetale mettendo a bollire in una padella dell’acqua con 2 carote,
2 gambi di sedano, 1 cipollaed 1 spicchio d’aglio, sale q.b. e farlo restringere.

Pulire la cipolla e tritarla finemente, in una padella far imbiondire la cipolla con del burro.
Con il pelapatate tagliare la zesta dell’arancia ed aggiungerla al soffritto di cipolla, inserire il riso e farlo tostare sino a quando sarà bello lucido, bagnare con il vino rosso e farlo evaporare.
Tagliare a listarelle il radicchio ed aggiungerlo al riso quando il vino sarà completamente evaporato, unire il succo dell’arancia (toglie l’aspro del radicchio) ed iniziarne la cottura mescolandolo con un cucchiaio di legno e bagnandolo con il brodo necessario per la cottura. Il riso dovrà cuocere per circa 15 minuti, poi si dovrà toglierlo dalla padella ed allargarlo su un piatto di portata in modo che si raffreddi velocemente. Quando è quasi freddo incorporare una manciata di parmigiano.
Il brodo ed il riso possono essere preparati anche il giorno prima.

Pulire la toma e tagliarla a cubetti, metterla in una casseruola, aggiungere un cucchiaio di farina, coprire con il latte e far sciogliere il formaggio a fuoco lento o a bagnomaria.
Ridurre a granella le nocciole utilizzando il mixer.
Stendere della carta da forno e posizionare sopra lo stampo da utilizzare per dar la forma al riso, mettere all’interno dello stampo della granella di nocciola, mettere sopra il riso e pressarlo bene, togliere lo stampo ed aggiungere sopra altra granella. Se non abbiamo lo stampo per il riso possiamo formare delle mattonelle pressandolo ad esempio, con la paletta dei dolci. Quando tutti gli stampi di riso sono pronti farli riposare per almeno 15 minuti in modo che si possa compattare bene.
Far scaldare una padella con un filo d’olio evo e far saltare il riso tostando bene la granella.
Impiattare la fonduta di toma, adagiare sopra la mattonella di riso al salto e coriandolare con grani di pepe verde o rosa.
Servire caldo.

Tags: , , ,

9 Responses to “Riso con radicchio e nocciole”

  1. 5 settembre 2011 at 00 #

    molto interessante! devo organizzare una cena (o pranzo, vedremo) per una persona che ama molto il riso e mi servia una ricetta “particolare” questa è spettacolare quindi ho risotto, pardon, risoLto il problema! grande Ale!

  2. 5 settembre 2011 at 00 #

    un risotto delizioso ed originale!

  3. 9 settembre 2011 at 00 #

    non vedo foto ma a me ispira asssai!!!!!

    • 10 settembre 2011 at 00 #

      no Giulia, la foto non c’è… è una delle prime ricette che avevo postato sul forum di giallozafferano ed alla foto ai tempi non pensavo… poi l’ho rifatto ma il tempo è stato tiranno e niente foto anche quella volta, ma è molto buono.

  4. 28 febbraio 2012 at 00 #

    Bella ricetta Ale, radicchio e nocciole sono un’ottima accoppiata 🙂 dovresti provarli insieme anche nelle lasagne!

    • 28 febbraio 2012 at 00 #

      ciao Fred, nelle lasagne mi dici, sai che non ho mai fatto tranne una volta… le lasagne che non siano sempre e solo con il sugo di carne? Proverò senza dubbio, grazie mille per l’idea.
      ciao

  5. 26 aprile 2013 at 00 #

    Fotooooo Aleeeeee

    • 29 aprile 2013 at 00 #

      pensa Marta che lo faccio spesso… ma di foto neppure una! 😀

  6. 29 aprile 2013 at 00 #

    Allora la prossima volta… ricordati di me… perchè questo risottino lo voglio proprio vedere!