Crea sito

Topinambur semplici

Topinambur semplici…


Pochi lo conoscono fuori dalla mia regione… pochi lo cucinano perchè ci vuole una vita a pulirlo ma questo frutto meraviglioso della terra ha moltissime propietà benefiche per il nostro organismo.
Per prima cosa posso dire che si trova praticamente quasi tutto l’anno, alla fine dell’estate troviamo quello precoce la cui buccia/pellicina… è di colore chiara, nell’autunno e sino a primavera inoltrata invece troviamo quello dal colore rosso/bordeaux che vedete nella foto. Purtroppo la loro forma non cambia, è un bitorzolo unico, non difficile da pulire ma sicuramente occuperà molto del nostro tempo e soprattutto nell’usarlo bisogna considerare anche la grande quantità di scarto che è quasi pari al 50% del prodotto acquistato…
Puo’ essere consumato sia crudo sia cotto, è indicato nelle diete in quanto contiene inulina, sostanza che se unita all’acqua
(e quindi dovremmo bere molto, ma nelle diete è un obbligo!!) ci dona un buon senso di sazietà. Inoltre il topinambur contrasta la ritenzione idrica, aiuta la digestione ed il corretto funzionamento dell’intestino, rallenta l’assorbimento di colesterolo, ma anche degli zuccheri ovviamente tutte queste proprietà vengono esaltate se lo si consuma crudo in quanto rimangono inalterate.
Visto l’elenco di tutte queste proprietà vi ho convinti a cercarlo ed utilizzarlo?


Da buona piemontese la morte sua è con la bagna cauda… ma non so se in quel caso rimane qualcosa delle psue propietà benefiche… e cosi’ ho deciso di farvelo gustare in uno dei modi piu’ semplici in assoluto… come contorno.

Primo passaggio fondamentale è la sua pulizia, quindi armatevi di tanta pazienza e con un coltellino ricurvo iniziate a pelarlo. In seguito lo tagliatelo a fettine e dopo aver messo in una padella ben calda un filo d’olio iniziate a farlo cuocere, il tempo di cottura ca dai 10 minuti ai 20 a seconda dello spessore delle fette. Salate, pepate e se volete aggiungete un pochino di origano fresco. Questo è il modo piu’ semplice, altro modo per cucinarlo sempre come contorno, sempre dopo averlo pelato e tagliato a fette è quello di metterlo in una padella dove con un filo d’olio avremo fatto imbiondire uno spicchio d’aglio e fatto sciogliere 3 acchiuge… stesso tempo di cottura e sistemare sempre di sale e pepe.

La prossima volta vi lascerò la ricetta del risotto con il topinambur…
ciao a tutti e buon appetito

Ops… non vi ho dato le dosi… considerate per un contorno medio di 4 persone circa 1kg di topinambur da pulire. 🙂

Con questa ricetta partecipo al contest di Matteo Cuocopersonale ma anche a quella di Lia Montagne di Biscotti
Il contest di Cuocopersonale del mese di novembre,

qui trovate tutti i dettagli per partecipare UN ANNO IN CUCINA CON CUOCOPERSONALE

Quello di Matteo è un contest, invece quella di Lia è una raccolta sui frutti e le verdure dimenticate…
Sapori dimenticati

non posso non partecipare da entrambi, se riesco a fare il risotto vi dono anche quella ricetta… 🙂

 

Tags:

Seguimi anche via feed oppure su facebook

clicca il pulsante qui sotto, è gratis

3 Responses to “Topinambur semplici”

  1. 24 novembre 2012 at 00 #

    Ciaooo mi piacciono molto hanno un gusto più delicato dei carciofi. Mi paciiono tagliati a quadretti alla buona con un pò di scalogno sale e pepe. Proveò anche la tua versione con le acciughe e…cerco sempre quelli meno bitorzoluti per non avere tanto lavoro :-DD Ciaoo e buona domenica

  2. 13 dicembre 2012 at 00 #

    Li avevo preso giusto qualche tempo fa… non li ho ancora utilizzati… ci provo..

  3. 15 gennaio 2013 at 00 #

    Mai assagiatti ma mi hai convinta di farlo!